Category Archives: News dai gruppi

PSYCHORDS: “SAVE MY SANITY” il NUOVO SINGOLO

PSYCHORDS0517

Dopo il successo dell’EP omonimo pubblicato nel 2015 e del tour che le ha portate fino in Inghilterra, le tre riot girls tornano più cariche che mai!
SAVE MY SANITY: un’invettiva contro la TV spazzatura che controlla e manipola la gente, da un lato attraverso la paura, dall’altro attraverso la divulgazione d’ideali di bellezza e di felicità costruiti a tavolino, irreali, irraggiungibili. Il tutto raccontato in due minuti e mezzo di punk rock autentico e salvifico, sporco e veloce, per svegliare una generazione prossima alla decomposizione.

[Read more...]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on TumblrEmail this to someone

Howe Gelb: in arrivo al Bravo Caffè di Bologna i suoi “Future Standards”

005906170_500

Si esibirà il prossimo 29 marzo sul palco del Bravo Caffè di Bologna Howe Gelb, cantautore statunitense, noto come leader dei Giant Sand, band di culto del rock alternativo americano. Il musicista è in Italia per presentare “Future Standards”, il nuovo album solista, pubblicato a novembre 2016 per l’etichetta Fire Records.

Immaginate un bar fumoso all’ora di chiusura. Immaginate un uomo con il cuore spezzato, che finisce d’un fiato l’ultimo bicchiere di whisky. Immaginate una coppia di amanti che si tiene per mano nel tavolino in angolo, sussurrandosi all’orecchio parole d’amore. Immaginate un vecchio jukebox che passa un pezzo cantato da Sinatra, “Killing me softly” forse.

[Read more...]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on TumblrEmail this to someone

“Feather in the Wind” – The Wanderer

borninaroom1016

Diavoletto Netlabel è lieta di annunciare che dal 14 ottobre è disponibile su YouTube il video di “Feather In The Wind“, singolo che anticipa l’album “Born in A Room” del songwriter vicentino The Wanderer, nuovo ingresso nel proprio roster. L’album uscirà il prossimo 11 novembre. L’album nasce dalla necessità di esprimere un nuovo percorso musicale ben preciso. Il titolo è un chiaro riferimento al luogo in cui Gabriele Minchio, in arte The Wanderer, ha trovato la prima vera fonte di ispirazione per scrivere e comporre le sue canzoni. Il disco propone un sound Indie Folk con chiare influenze Southern Rock, impreziositi dall’intensità vocale di Gabriele Minchio. I testi affrontano tematiche ben precise e che rispecchiano il periodo in cui sono stati scritti. Vengono affrontati i vari aspetti delle relazioni tra due persone, in particolare le gioie e le sofferenze legate ad una storia d’amore.

[Read more...]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on TumblrEmail this to someone

Mollier – “Hallelujah”

Mollier

MOLLIER

“Hallelujah”

Il nuovo video, cover di Leonard Cohen con testo originale in italiano

È disponibile su YouTube il video di “Hallelujah”, nuovo singolo del gruppo bolognese Mollier. La canzone è una cover e un omaggio al celebre brano di Leonard Cohen, realizzata con testo inedito in italiano. Pur mantenendosi fedele all’originale, l’impronta dei Mollier è riconoscibile nell’arrangiamento arioso, delicato e onirico, guidato dal piano e dalla voce. Le parole sono suggestive e poetiche e confermano la profondità creativa e la maturità musicale raggiunte dalla band, già evidenti nell’album “Meccaniche razionali”, pubblicato nel 2014.

[Read more...]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on TumblrEmail this to someone

Primo singolo dei MED.USE

meduse0516

Fontana Indie Label 1933 è lieta di annunciare l’uscita di “5 Agosto”, l’esordio discografico del power trio Med.Use, band cagliaritana pop-rock dalle svariate influenze musicali, composta da Riccardo Pes, Ezio Usai e Enrico Buttafuoco, rispettivamente chitarra e voce, basso e batteria. Il brano anticipa la pubblicazione de “Le Cose Che”, il primo lavoro che uscirà quest’estate.
Med.Use nasce nel cuore del Mediterraneo, là dove la tecnologia convive con i riti millenari, dove il tempo sembra essere più nobile e clemente, dove il mare sembra l’ultimo argine mentale ai mali dell’esistenza umana ma rappresenta anche l’ultima delle barriere oltre la quale sporgersi per poter vedere realizzati i propri sogni. Med.Use decide di oltrepassarlo, di vedere se al di là di quel mare può vivere, crescere e magari volare. Med.Use scrive, suona, pensa, vive sotto terra, quasi nascosto, a stento respira sotto la grande città, in attesa di un giorno, quel giorno.

[Read more...]

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on TumblrEmail this to someone